Terapia sub-intensiva da remoto grazie alla telemedicina per i pazienti appena operati di tumori muscoloscheletrici

Terapia sub-intensiva da remoto grazie alla telemedicina per i pazienti appena operati di tumori muscoloscheletrici

10 Attualmente
raccolti
€ 30.000,00 Obiettivo

Letti attrezzati con sensori wireless per permettere a pazienti da poco operati di tumori muscoloscheletrici e con necessità di terapia sub-intensiva di svolgerla nel reparto di degenza, coniugando alti livelli di intensità clinica a una più elevata qualità di assistenza.

Oggi un reparto ospedaliero non può più solo “curare la malattia”, ma deve farsi pienamente ”carico del malato”. Perciò è importante trovare soluzioni innovative per coniugare meglio i livelli di intensità delle cure e i livelli assistenziali, per evitare che l’adeguatezza dei primi limiti la qualità dei secondi, non offrendo al paziente tutto il benessere possibile durante il periodo di degenza.

Molti pazienti con patologia oncologica muscoloscheletrica, in seguito a un intervento chirurgico, affrontano situazioni cliniche post-operatorie che richiedono terapia sub-intensiva. Al momento ciò richiede giorni di permanenza in un reparto di rianimazione, che è adeguato per il trattamento clinico, ma per sua stessa natura limita i benefici di assistenza che il paziente potrebbe avere nelle normali stanze di degenza.

Il progetto è forse il primo del genere in Italia e prevede tecnologie di ultima generazione, che consentono il monitoraggio e la valutazione “da remoto” del rischio clinico del paziente mediante dispositivi wireless indossabili. Grazie ad essi, i pazienti possono essere monitorati in tempo reale e continuo: i parametri fisiologici possono essere consultati dai medici della terapia intensiva, ovunque ed in ogni momento, direttamente dai loro PC.

Con questo sistema si ha perciò la possibilità di aprire posti letto per pazienti in terapia sub-intensiva nei normali reparti di degenza, come quello della chirurgia oncologica ortopedica. Il nostro progetto si propone di donare almeno 2 letti attrezzati per la terapia sub-intensiva da remoto al Dipartimento Chirurgia Oncologica Ortopedica dell’ospedale CTO - Città della Salute e della Scienza.

I vantaggi sono:

- coniugare il livello di controllo/cura proprio di una terapia sub-intensiva al massimo di benessere assistenziale possibile per il paziente, che resta nel suo reparto di degenza;

- liberare posti nei reparti di terapia sub-intensiva, così favorendo la risposta a situazioni di particolare emergenza, come è stato nei picchi nella pandemia di Covid-19;

- i dispostivi non hanno particolari necessità di manutenzione e, grazie al rapido ammortamento, consentono notevoli risparmi (il costo giornaliero di un posto in terapia sub-intensiva è molto più elevato).

Il nostro progetto si propone di donare 2 o 3 letti attrezzati per la terapia sub-intensiva da remoto al Dipartimento Chirurgia Oncologica Ortopedica dell’ospedale CTO - Città della Salute e della Scienza.

Costo del progetto: 30.000 euro.

Per realizzare questo progetto la Fondazione TMSR ha chiesto un sostegno economico al Rotary Club Torino Re Umberto, che già in altre circostanze ci ha aiutato con grande generosità.

Obiettivo

€ 30.000,00

Attualmente raccolti

€ 3.000,00

Condividi il progetto: