Progetto singolo

Caratterizzazione biologica dei Tumori Giganto Cellulari dell’Osso. Risvolti clinici e prognostici.

02/06/2017
Costo del progetto: € 120.000,00

Il tumore giganto-cellulare dell’osso (TGCO) è una neoplasia benigna primitiva che rappresenta circa il 5% dei tumori primitivi dell’osso e che nel 10% dei casi insorge in pazienti nella seconda decade di vita. Nonostante sia considerata una neoplasia benigna essa è caratterizzata da un comportamento localmente aggressivo.

Il TGCO, seppur raramente (<1%), può andare incontro a degenerazione maligna, sia spontaneamente che dopo intervento chirurgico o radioterapico, sotto forma di sarcoma di alto grado, con conseguente prognosi infausta.

La diagnosi istologica di TGCO attualmente si basa pressoché esclusivamente sulle caratteristiche morfologiche della lesione, da interpretarsi in stretta correlazione con l’imaging e l’anamnesi clinica. In diagnosi differenziale vanno considerate tutte quelle lesioni (benigne e maligne) ricche in cellule giganti, come la cisti ossea aneurismatica, il tumore fibroso solitario maligno a cellule giganti e l’osteosarcoma ricco in cellule giganti.

Le analisi isto-morfologiche non possono predire il comportamento dei TGO: pertanto è auspicabile l’identificazione di marcatori molecolari. Si rende dunque necessario individuare con tecniche di gene expression profiling nuovi marcatori biologici che siano in grado di predire il comportamento biologico (in termini di recidive, potenziale metastatico, grado di aggressività) di queste neoplasie apparentemente uguali dal punto di vista istopatologico, ma dal comportamento biologico assai eterogeneo e imprevedibile.

Responsabile del progetto
Dr. Raimondo Piana (Divisione di Ortopedia Oncologica Ricostruttiva Presidio CTO)

Durata del progetto: 3 anni


Elenco Donatori